Il laghetto dell’Eur è stato concepito già nel progetto del 1938 per l’Esposizione Universale di Roma ma fu realizzato per i giochi olimpici del 1960. La superficie del bacino è di circa 85.000 mq. e la sua profondità non supera mai i 3 metri. Il lago artificiale dispone di cascate e giochi d’acqua che consentono un ricambio idrico continuo. Il parco che circonda il lago ospita una ricchissima quantità di piante in un’architettura progettata dall’architetto Raffaele De Vico. Spiccano per la loro splendida fioritura di primavera i 1500 cilegi giapponesi, donate dalla comunità giapponese nel 1959 per rappresentare la stima e l’amicizia tra i due paesi.