Museo Nazionale Preistorico Etnografico “L. Pigorini”
L’edificio, denominato Palazzo delle Scienze e progettato nel 1938, doveva costituire il nucleo centrale dell’Esposizione Universale di Roma del 1942. Il Museo ha la più importante collezione di reperti preistorici d’Italia. Un piano del museo è dedicato all’etnografia (Africa, Oceania e Americhe) l’altro alla Preistoria.
Tra i pezzi più pregiati: “La piroga del Villaggio Neolitico”, la ricostruzione dell’uomo di Neanderthal” e la “Fibula Prenestina” straordinaria spilla del settimo secolo a.c. che costituisce il primo testimone di uso della lingua latina (incisione lungo il corpo della spilla).
Museo della Civiltà Romana
Inserito in una piazzadove centralmente si presenta un porticato con colonne di travertino e ai lati due ingressi monumentali anch’essi composti da grandi colonne.
La superficie di esposizione conta circa 12.000 mq. suddivise in numerose sezioni.
La principale attrativa del Museo è il grande plastico che riproduce la Roma antica in scala oltre alla riproduzione della Colonna Traiana. Numerosi modelli di antichi monumenti sono esposti nella varie sale del museo.
Museo Nazionale dell’Alto Medioevo
Il Museo archeologico chealloggia all’interno del Palazzo delle Scienze in piazzale Guglielmo Marconi, dispone di collezioni di epoca tra il IV secolo d.c. e il XIV secolo. Il Museo promuove nuove ricerche nel proprio campo e raccoglie reperti italiani del periodo alto medioevo.
Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
La facciata del Museo è costituita da un portico colonnato di spettacolari proporzioni e decorato esternamente da un mosaico in pietre naturali e marmi. All’interno sono esposti una serie di affreschi che riproducono scene di vita della tradizione italiana. Una sezione è dedicata alla Terra e alle sue risorse. Un’altra sezione ospita il tema “Vivere e Abitare” , e l’altra “Riti, Feste e Cerimonie”.